Youtube cambia le regole per guadagnare con la partnership

Cinque anni fa youtube ha aperto il suo programma di partnership: E’ stato un enorme regalo da parte dell’azienda, che però sembra avere intenzione di cambiare le carte in tavola.

Il sistema è sempre stato molto semplice. Caricare una serie di video, fare un discreto successo e guadagnare dei soldi. Il sistema ha permesso a youtube di divenire un colosso di internet. Il sistema ha però generato una serie di problemi. Molti utenti copiano il lavoro altrui e lo spacciano per proprio. Non solo di altri youtuber, ma anche di case cinematografiche o musicali.

Youtube: Il sistema anti truffa

Youtube cambia le regole per guadagnare con la partnership

 

Proprio per questo le regole da oggi sono cambiate. Youtube ha infatti deciso che per iniziare a monetizzare con il proprio canale bisognerà raggiungere un numero di visualizzazioni complessive pari a 10000. L’azienda ritiene che questo numero dia la possibilità di raccogliere le informazioni su un canale per capirne la legittimità. Nello stesso tempo però non è così elevato da scoraggiare nuovi iscritti al servizio.

A conferma di quanto appena scritto, le parole di Ariel Bardin, VP del Product Management di YouTube.

“In a few weeks, we’ll also be adding a review process for new creators who apply to be in the YouTube Partner Program. After a creator hits 10k lifetime views on their channel, we’ll review their activity against our policies,” wrote Ariel Bardin, YouTube’s VP of product management, in a blog post published today. “If everything looks good, we’ll bring this channel into YPP and begin serving ads against their content. Together these new thresholds will help ensure revenue only flows to creators who are playing by the rules.”

Inoltre questa nuova politica permetterà l’allontanamento di quelle compagnie che fanno del loro marketing i video offensivi, poiché Youtube avrà una maggiore possibilità di comprendere la veridicità del canale e il rispetto delle linee guide del sito.

via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *