Come evitare gli addebiti indesiderati dagli operatori

Quante volte il conto telefonico risulta più salato del previsto da parte dei nostri operatori? Beh scopriamo insieme come evitare brutte sorprese.

Prima di iniziare bisogna dirlo, le aziende hanno sempre ragione. E’ inutile protestare per gli addebiti indesiderati perché ogni operatore, chi più chi meno inserisce delle spese extra per il proprio contratto telefonico. Quando ci ritroviamo di fronte al conto però è difficile trovare una spiegazione. Questo perché i modi per fare qualche soldino extra per i nostri operatori sono infiniti. Adesso scopriremo come rimuovere qualunque addebito indesiderato per ogni operatore principale.

Evitare gli addebiti dagli operatori: Wind

Come evitare gli addebiti indesiderati dagli operatori

Uno degli operatori più famosi e (fortunatamente) uno dei meno esosi. Infatti, le operazioni da svolgere sono davvero molto semplici.

  • Chiamare il 155 e chiedere la disattivazione di tutti i servizi a pagamento attivi sulla propria SIM, incluso il servizio “Ti ho cercato”.

Niente di più semplice. In questa maniera qualunque addebito indesiderato non esisterà più.

N.B. L’operatore probabilmente vi chiederà di effettuare il barring, ossia il blocco della possibilità di attivare future offerte a pagamento. Dal punto di vista della sicurezza lo consiglio, ma sappiate che il barring disattiva la possibilità di effettuare acquisti con il credito della sim o di abbonarsi a servizi in maniera intenzionale. Pertanto se pensate che tutto ciò non vi serva attivatelo tranquillamente.

Evitare gli addebiti dagli operatori: Vodafone

Come evitare gli addebiti indesiderati dagli operatori

Anche Vodafone non crea particolari problemi all’utente. Anche qui basta disabilitare l’avviso di chiamata e qualunque servizio a pagamento, per cui vige la stessa regola di wind. C’è da dire però che con i nuovi utenti vodafone ha attivato vodafone exclusive, un’offerta che permette di avere dei biglietti gratis al cinema e altri piccoli vantaggi. L’offerta costa 1,90 euro mensili. Consiglio di controllare i bonus di quest’offerta e di disattivarla se non necessaria. Segnalo inoltre che per quest’operatore il tethering è a pagamento, pertanto se la vostra offerta non dovesse prevederlo non usatelo, altrimenti il conto sarà davvero salato.

  • Chiamare il 190 e chiedere la disattivazione di vodafone exclusive
  • Chiamare il 190 e chiedere la disattivazione di tutti i servizi a pagamento attivi sulla propria SIM, incluso l’avviso di chiamata.
  • Chiedere di bloccare il tethering, così da evitare che anche qualora vi dimenticaste del costo non vi sia nessun addebito.

N.B. L’operatore probabilmente vi chiederà di effettuare il barring, ossia il blocco della possibilità di attivare future offerte a pagamento. Dal punto di vista della sicurezza lo consiglio, ma sappiate che il barring disattiva la possibilità di effettuare acquisti con il credito della sim o di abbonarsi a servizi in maniera intenzionale. Pertanto se pensate che tutto ciò non vi serva attivatelo tranquillamente.

Evitare gli addebiti dagli operatori: TIM

Come evitare gli addebiti indesiderati dagli operatori

Tim è molto simile a vodafone dal punto di vista dei servizi attivi nella sim. Anche per quest’operatore esiste un servizio esclusivo chiamato Tim Prime Go. Quest’offerta, dal costo di 49 centesimi a settimana (il primo mese generalmente è gratuito), è da disattivare per evitare addebiti indesiderati. Anche per quest’operatore segnalo il tethering a pagamento se non incluso nell’offerta.

  • Chiamare il 119 e chiedere la disattivazione di tim prime go
  • Chiamare il 119 e chiedere la disattivazione di tutti i servizi a pagamento attivi sulla propria SIM, incluso l’avviso di chiamata.
  • Chiedere di bloccare il tethering, così da evitare che anche qualora vi dimenticaste del costo non vi sia nessun addebito.

N.B. L’operatore probabilmente vi chiederà di effettuare il barring, ossia il blocco della possibilità di attivare future offerte a pagamento. Dal punto di vista della sicurezza lo consiglio, ma sappiate che il barring disattiva la possibilità di effettuare acquisti con il credito della sim o di abbonarsi a servizi in maniera intenzionale. Pertanto se pensate che tutto ciò non vi serva attivatelo tranquillamente.

Evitare gli addebiti dagli operatori: Tre

Come evitare gli addebiti indesiderati dagli operatori

Questo purtroppo è uno degli operatori che crea maggiori problemi. Questo perché è un’operatore molto confusionario, che ha diverse caratteristiche che lo rendono difficile da comprendere. Le sue offerte sono davvero convenienti, ma gli extra sono davvero tanti, e il rischio di cadere in una spesa imprevista è elevato. Iniziamo dal fatto che le offerte tre sono settimanali, pertanto 400 minuti in realtà sono 100 a settimana, ed uscire dalle soglie settimanali implica un costo davvero alto. Per questo consiglio di controllare i piani tariffari della propria offerta. Inoltre, da circa un mese, il 4G è divenuto a pagamento. Infatti costa un euro in più. Anche il roaming, ossia il collegamento alla rete TIM quando manca la copertura, è a pagamento. Il costo del roaming verrà a breve rimosso, ma è ancora in vigore. Pertanto è bene disattivarlo.

Non solo, anche con la tre esiste l’avviso di chiamata, che va disattivato. E sono diversi i servizi in abbonamento attivi. Pertanto, vediamo come precedere per rimuovere ogni fardello di tre.

  • Chiamare il 133 e chiedere la disattivazione di tutti i servizi in abbonamento/pagamento o effettuare direttamente il barring.
  • Chiedere la disattivazione dell’avviso di chiamata digitando *112#-
  • Chiamare il 4077 e seguire questo percorso: 1-1-3-1 e attivate “info soglia”, il servizio che vi avvisa se state per terminare le soglie settimanali. Il servizio è gratuito.
  • Visitare l’aria clienti 3 nella sezione “Offerte attive” e disattivare l’opzione “4G LTE”.
  • Andare nelle impostazioni di rete dello smartphone e disabilitare il roaming dati.

Bisogna riconoscere però che il tethering è completamente gratuito da parte di tre. Così avrete ogni servizio extra di tre disattivato e l’avviso in caso di superamento soglie, così potrete vivere con tranquillità.

N.B. L’operatore probabilmente vi chiederà di effettuare il barring, ossia il blocco della possibilità di attivare future offerte a pagamento. Dal punto di vista della sicurezza lo consiglio, ma sappiate che il barring disattiva la possibilità di effettuare acquisti con il credito della sim o di abbonarsi a servizi in maniera intenzionale. Pertanto se pensate che tutto ciò non vi serva attivatelo tranquillamente.

Evitare gli addebiti dagli operatori: Lo smartphone

Abbiamo disattivato tutto..ma esistono ancora delle micro spese extra. Perché? Questo generalmente accade per un settaggio errato nello smartphone. La causa è generalmente da imputare al rapporto di consegna. Quest’opzione vi permette di ricevere una conferma ogni qualvolta un sms arriva al destinatario. E’ un servizio che su alcuni smartphone viene attivato in automatico, specialmente su quelli di provenienza orientale. Come disattivarlo? E’ molto semplice:

  • Visitate l’app di messaggistica – impostazioni – disabilitare “rapporto di consegna” o “conferma di consegna”.

Adesso qualunque tipo di addebito indesiderato risulterà scomparso dal vostro smartphone. Spero che questa guida vi sia piaciuta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *