Tutto ciò che c’è da sapere prima di aggiornare a windows 10 creators update

Il grande aggiornamento annuale di windows 10 raggiungerà il grande pubblico l’11 aprile. Prima di iniziare a far crashare i server microsoft penso vi possa interessare sapere ciò che ci aspetta e come prepararsi.

Cominciamo con il dire che non c’è da chiedersi se eseguire l’update: E’ gratuito, ed è l’ultima versione del sistema operativo. Per mantenere un sistema in ottimo stato è sempre bene tenerlo aggiornato. Inoltre l’ultimo update integra tutti i precedenti aggiornamenti e le patch di sicurezza.

Naturalmente il nuovo update non integra solamente patch di sicurezza. Questo update, come si può intuire dal nome, è particolarmente incentrato sulla creatività.

Tutto ciò che c'è da sapere prima di aggiornare a windows 10 creators update

Windows 10 Creators update: Tante nuove funzionalità

Per paint sono state introdotte nuove funzionalità 3D. Sarà possibile infatti creare oggetti in 2D ed estrapolarli in 3d. Questa funzione è principalmente rivolta a chi utilizza il VR.

Un’altra applicazione che ha ricevuto attenzioni importanti è Microsoft Edge. E’ statistico che la maggioranza di voi visitino questo sito con Google Chrome. Dopo il nuovo update però avrete altre ragioni per preferire edge alla concorrenza. Infatti è stato ottimizzato il consumo del software e anche le prestazioni offerte. Inoltre sono state aggiunte funzionalità per gestire le schede di gruppo in maniera più efficiente.

Tutto ciò che c'è da sapere prima di aggiornare a windows 10 creators update

Windows 10 Creators update: Consigli prima dell’aggiornamento

Prima di eseguire l’update, prendete la scusa per eseguire un backup completo del vostro sistema. Utilizzando lo strumento di ripristino di windows e un hard disk esterno è possibile fare un backup offline completo e semplice da ripristinare in caso di emergenza. E’ sempre bene averne uno prima di pasticciare con il proprio sistema. Inoltre consiglio di eseguire della manutenzione al vostro pc prima di cimentarvi nell’update. A questo proposito vi segnalo la mia guida.

Restiamo pertanto in attesa dell’11 Aprile per eseguire l’aggiornamento. Per tutti coloro che non riescono ad attendere il giorno fatidico, è possibile installarlo già adesso manualmente attraverso il Windows upgrade assistant.

via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *